Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
07 - 13 Settembre 2003
Tempo Ordinario XXIII, Colore verde
Lezionario: Ciclo B | Anno I, Salterio: sett. 3

La nuova Eva

La tua nascita, Vergine Madre di Dio, ha annunziato la gioia al mondo intero: da te è nato il sole di giustizia, Cristo nostro Dio: egli ha tolto la condanna e ha portato la grazia, ha vinto la morte e ci ha donato la vita.

Antif. Mon.

AVVISI

Domenica prossima, 14.09. Festa dell'Esaltazione della Santa Croce.

CONGREGAZIONE SILVESTRINA

  • 8.09.: FABRIANO: Madonna di Buon Gesù, Patrona della città e della diocesi.
  • 12.09.: Maria SS.ma "ad Rupes", Patrona della diocesi.
  • 12.09.: Dedicazione della Chiesa monastica (trasfer. al 13.09).

MEMENTO

  • KANDY: Ambrose Amurtham, mon.
  • CLIFTON: Anselmo Vissani, mon. presb.

SANTI

Canonizzando alcuni fedeli, ossia proclamando solennemente che tali fedeli hanno praticato in modo eroico le virtù e sono vissuti nella fedeltà alla grazia di Dio, la Chiesa riconosce la potenza dello Spirito di santità che è in lei, e sostiene la speranza dei fedeli offrendo loro i santi quali modelli ed intercessori.

SERVIZI

PREGHIERE


Dio, poiché tu hai voluto soffrire salendo sulla croce per salvare la tua creatura dalla schiavitù del nemico. Così, nell'azzione di grazie, noi ti invochiamo: tu hai riempito di gioia l'universo, o nostro Salvatore, venendo a portare al mondo la salvezza.
Con fede noi veneriamo la tua Croce... e chiediamo di vedere la tua risurrezione... Risplende, Croce vivificante del Signore: coi raggi della tua grazia illumina i cuori di coloro che ti venerano e ti abbraciano con pietà... poiché per te noi abbiamo parte alla gioia eterna. Salve, Croce vivificante del Signore, paradiso della Chiesa e nuovo albero della vita, che ci procuri la gioia di una gloria senza fine... dacci di contemplare le Sofferenze del Signore e la sua santa Risurrezione... Salve Croce vivificante del Signore, invincibile trofeo della fede, porta del paradiso.

Lit. Bizantina