Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
22 - 28 Maggio 2022
Tempo di Pasqua VI, Colore bianco
Lezionario: Ciclo C, Salterio: sett. 2

ASCENDE IL SIGNORE...

Esulti di santa gioia la tua Chiesa, o Padre, per il mistero che celebra in questa liturgia di lode, poiché nel tuo Figlio asceso al cielo la nostra umanità è innalzata accanto a te, e noi, membra del suo corpo, viviamo nella speranza di raggiungere Cristo, nostro capo, nella gloria.

Colletta

AVVISI

5 PER MILLE
Questo servizio di "Liturgia della settimana", oltre alle opere missionarie in Congo o aiuto ai bisognosi che arrivano in nostro Monastero, è una delle espressioni del "5 PER MILLE" della nostra ONLUS Opera Giovanni Paolo II. Firma per noi. Vedi qui...

CONGREGAZIONE SILVESTRINA

  • 26.05.: In alcuni paesi permane l'antica tradizione di celebrare oggi la festa dell'Ascensione del Signore, che in Italia è stata trasferita a domenica prossima.
  • 28.05.: In serata i Primi vespri dell'Ascensione del Signore.
  • 24.05.: ARCADIA: Mary, Help of Christians, Solemnity. White.

MEMENTO

  • S.EREMO: Mario Dolso, mon. presb.
  • BASSANO R.: Roberto Marinelli, mon. presb.
  • KANDY: Leo Nanayakkara, vescovo
  • MAKKIYAD: George Kuthukallunkal, mon. presb.

SANTI

Canonizzando alcuni fedeli, ossia proclamando solennemente che tali fedeli hanno praticato in modo eroico le virtù e sono vissuti nella fedeltà alla grazia di Dio, la Chiesa riconosce la potenza dello Spirito di santità che è in lei, e sostiene la speranza dei fedeli offrendo loro i santi quali modelli ed intercessori.

SERVIZI

PREGHIERE


O eterna verità e vera carità e cara eternità! Tu sei il mio Dio, a te sospiro giorno e notte. Appena ti conobbi mi hai sollevato in alto perché vedessi quanto era da vedere e ciò che da solo non sarei mai stato in grado di vedere. Hai abbagliato la debolezza della mia vista, splendendo potentemente dentro di me. Tremai di amore e di terrore. Mi ritrovai lontano come in una terra straniera, dove mi pareva di udire la tua voce dall'alto che diceva: «Io sono il cibo dei forti, cresci e mi avrai. Tu non trasformerai me in te, come il cibo del corpo, ma sarai tu ad essere trasformato in me».

Sant'Agostino