Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
01 - 07 Febbraio 2015
Tempo Ordinario IV, Colore verde
Lezionario: Ciclo B | Anno I, Salterio: sett. 4

BENEDIZIONE DELLE CANDELE

O Dio, fonte e principio di ogni luce, che oggi hai rivelato al santo vecchio Simeone il Cristo, vera luce di tutte le genti, benedici questi ceri e ascolta le preghiere del tuo popolo, che viene incontro a te con questi segni luminosi e con inni di lode; guidalo sulla via del bene, perché giunga alla luce che non ha fine.

Candelora, Messale

AVVISI

RINNOVO ANNUALE DEI VOTI RELIGIOSI
Padre Santo, ti chiediamo la luce e la forza dello Spirito Santo affinché ci sostenga nella fedeltà alle promesse battesimali e alla nuova e speciale consacrazione ricevuta il giorno della nostra Professione dei consigli evangelici.
Rinnoviamo a Dio, con entusiasmoSEGUE...

CONGREGAZIONE SILVESTRINA

  • 2.02.: In Praesentatione Domini: Festa dei Consacrati
  • 4.02.: SRI LANKA: Our Lady of Lanka, Independence Day
  • 4.02.: INDIA: St.John de Britto, mart. Feast.
  • 06.02.: INDIA: Ss. Gonsalo Garcia mem.
  • 07.02.: IRITTY: Anniv. of the episc.ord. of V.Chackalackal

MEMENTO

  • MATELICA: Narciso Gebelin, mon. presb.
  • BASSANO R.: Lino Bastianutti, mon. presb.
  • S.EREMO: Gherardo Ambrosini, mon. presb.

SANTI

Canonizzando alcuni fedeli, ossia proclamando solennemente che tali fedeli hanno praticato in modo eroico le virtù e sono vissuti nella fedeltà alla grazia di Dio, la Chiesa riconosce la potenza dello Spirito di santità che è in lei, e sostiene la speranza dei fedeli offrendo loro i santi quali modelli ed intercessori.

SERVIZI

PREGHIERE


Se chiediamo che cosa illumini questa luce, riconosciuta da Simeone nel Bambino di quaranta giorni, ecco la risposta. È la risposta dell'esperienza interiore di tanti uomini, che hanno deciso di seguire questa luce. È la risposta della vostra vita, miei cari Fratelli e Sorelle, Religiosi e Religiose, che oggi partecipate alla Liturgia di questa festa, tenendo nelle vostre mani le candele accese. È come pregustare la vigilia pasquale quando la Chiesa, cioè ognuno di noi, tenendo alta la candela accesa varcherà la soglia del tempio, cantando "Lumen Christi". In modo particolare è in profondità che Cristo illumina il mistero dell'uomo. Particolarmente e profondamente, e con quanta delicatezza nello stesso tempo, discende nel segreto delle anime e delle coscienze umane. È il Maestro della vita, nel senso più profondo. È il Maestro delle nostre vocazioni. Eppure proprio lui, lui, l'unico, ha rivelato ad ognuno di noi e sempre rivela a tanti uomini la verità che l'uomo, il quale in terra è la sola creatura che Iddio abbia voluto per se stesso, non possa ritrovarsi pienamente se non attraverso un dono sincero di sé.

San Giovanni Paolo II ai Religiosi (2002)