Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
26 Settembre - 02 Ottobre 2021
Tempo Ordinario XXVI, Colore verde
Lezionario: Ciclo B | Anno I, Salterio: sett. 2

Formulario della messa del Nome di Maria
ANTIFONA D'INGRESSO

Benedetta sei tu, Vergine Maria, davanti al Dio altissimo * più di tutte le donne della terra: * egli ha magnificato il tuo nome, * non verrà meno la tua lode sulla bocca degli uomini. (Cf. Gdt 13, 18-19)


COLLETTA

Concedi, Dio onnipotente, che la beata Vergine Maria ottenga i benefici della tua misericordia a tutti coloro che ricordano con gioia il suo nome glorioso. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.


Liturgia della Parola

PRIMA LETTURA
Il mio ricordo durerà di generazione in generazione

Dal libro del Siracide
Neovolg 24,23-31

Io, come una vite, produco germogli di grazia, e i miei fiori, frutti di gloria e di rettitudine. Io sono la madre del bellÂ’amore e del timore, della conoscenza e della santa speranza.
In me è la grazia per ogni via e verità,
in me ogni speranza di vita e virtù.
Avvicinatevi a me, voi che mi desiderate,
e saziatevi dei miei frutti.
Poiché il mio insegnamento è più dolce del miele, il possedermi è più dolce del favo di miele. Quanti si nutrono di me, avranno ancora fame e quanti da me si dissetano, avranno ancora sete. Chi mi ascolta, non sarà mai deluso.
E chi compie le mie opere, non peccherà.
Chi mi rende onore, avrà la vita eterna.
Parola di Dio

SALMO RESPONSORIALE

R. L'anima mia esulta nel mio Dio

L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. R

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono. R

Ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia, R

SECONDA LETTURA
Nel cielo apparve un segno grandioso.

Dal libro dell'Apocalisse di san Giovanni apostolo
12,1-3.7-12.17

Nel cielo apparve un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle. Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto.
Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi.
Scoppiò, una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme con i suoi angeli, ma non prevalsero e non ci fu più posto per essi in cielo.
Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli. Allora udii una gran voce nel cielo che diceva:
« Ora si è compiuta la salvezza, la forza e il regno del nostro Dio e la potenza del suo Cristo, poiché è stato precipitato l'accusatore dei nostri fratelli, colui che li accusava davanti al nostro Dio giorno e notte.
Ma essi lo hanno vinto per mezzo del sangue dell' Agnello e grazie alla testimonianza del loro martirio; poiché hanno disprezzato la vita fino a morire. Esultate, dunque o cieli, e voi che abitate in essi ».
Allora il drago si infuriò contro la donna e se ne andò a far guerra contro il resto della sua discendenza, contro quelli che osservano i comandamenti di Dio e sono in possesso della testimonianza di Gesù.
Parola di Dio.

CANTO AL VANGELO
Cfr Lc 1, 28.42

Alleluia, alleluia.
A ve, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te:
tu sei benedetta fra tutte le donne.
Alleluia.

VANGELO
La Vergine si chiama Maria.

Dal vangelo secondo Luca
1,26-38

In quel tempo, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: « Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te ».
A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. Un angelo le disse: « Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell' Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine ».
Allora Maria disse all'angelo: « Come è possibile? Non conosco uomo ». Le rispose l'angelo: « Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell' Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio. Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: nulla è impossibile a Dio ».
Allora Maria disse: « Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto ».
E l'angelo partì da lei.
Parola del Signore.


PREGHIERA DEI FEDELI

Fratelli, nella solennità di S. Maria Ad Rupes, patrona della nostra diocesi, invochiamo Dio nostro Padre, che ha fatto di Maria Vergine il sostegno e la difesa della fede di tutto il popolo cristiano. Per sua intercessione chiediamo la grazia di essere rinvigoriti nella fede. Preghiamo e diciamo insieme:

R. Tu sei la nostra forza, ascoltaci, Signore.

* Guarda, o Padre, la tua Chiesa sempre insidiata dal mistero d'iniquità, e fa' che, affidandosi umilmente a Maria, sperimenti ogni giorno la tua presenza di luce. Preghiamo
R
* Veglia, o Padre, sul nostro Papa N., sul nostro Vescovo N. e su tutti i pastori della nostra diocesi, e fa' che, confermati nella fede, possano guidare il popolo cristiano sulla via segnata dai tuoi comandamenti. Preghiamo
R
* Conferma, o Padre, nella sequela di Cristo le anime a te consacrate, e fa' che, guardando a Maria, sappiano offrire a tutti la testimonianza di una dedizione generosa e lieta. Preghiamo
R
* Ti supplichiamo per noi qui riuniti, in comunione con il nostro Vescovo: fa' che impariamo da Maria ad affidarci umilmente alla tua Parola per sperimentare in ogni circostanza della vita i prodigi del tuo amore. Preghiamo
R

Guarda con bontà, o Signore, questa tua famiglia: fa' che, celebrando con fede viva i divini misteri, a imitazione della beata Vergine Maria, sia perseverante nella preghiera, operosa nella carità, incrollabile nella speranza. Per Cristo nostro Signore. R. Amen.


SULLE OFFERTE

O Signore, l'intercessione della beata sempre Vergine Maria renda a te graditi i nostri doni e ottenga a noi, che veneriamo il suo santo nome, di essere accolti dalla tua maestà divina. Per Cristo nostro Signore.


PREFAZIO

È veramente cosa buona e giusta, nostro dovere e fonte di salvezza, * rendere grazie sempre e in ogni luogo a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno, * e magnificare te, degno di ogni lode, + nella festa [memoria] della beata Vergine Maria. ** All'annuncio dell'angelo accolse nel cuore immacolato il tuo Verbo * e lo concepì nel grembo verginale. * Divenendo Madre del suo Creatore, + segnò gli inizi della Chiesa. ** Ai piedi della croce, per il testamento d'amore del tuo Figlio, * accolse come figli tutti gli uomini, * generati dalla morte di Cristo + per una vita che non avrà mai fine. ** Immagine e modello della Chiesa orante, si unì alla preghiera degli apostoli nell'attesa dello Spirito Santo. * Assunta alla gloria del cielo, accompagna con materno amore la Chiesa * e la protegge nel cammino verso la patria, + fino al giorno glorioso del Signore. ** E noi, uniti agli angeli e ai santi, * cantiamo con gioia + l'inno della tua lode: **


ANTIFONA ALLA COMUNIONE

Tutte le generazioni mi chiameranno beata, * perché il Signore ha guardato l'umiltà della sua serva. (Lc 1, 48)


DOPO LA COMUNIONE

O Signore, fa' che per intercessione di Maria, Madre di Dio, otteniamo il dono della tua benedizione e, venerando il suo santo nome, sperimentiamo in tutte le necessità il suo materno aiuto. Per Cristo nostro Signore.