Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
16 - 22 Maggio 2021
Tempo di Pasqua VII, Colore bianco
Lezionario: Ciclo B, Salterio: sett. 3

San Protomartiri della Chiesa Romana

30 Giugno


BIOGRAFIA

Memoria dei SS. Protomartiri di S. Romana Chiesa, che, accusati dell'incendio della città di Roma, furono uccisi per ordine dell'imperatore Nerone in modi diversi e crudeli: alcuni furono esposti perché fossero divorati dalle belve e dai cani, altri crocifissi e quindi dati alle fiamme, affinché, venuto meno il giorno, servissero da illuminazione notturna. Erano costoro discepoli degli Apostoli e primizie dei martiri, che la Chiesa Romana inviò al Signore.

MARTIROLOGIO

Santi protomartiri della Santa Chiesa di Roma, che accusati dell'incendio della Città furono per ordine dell'imperatore Nerone crudelmente uccisi con supplizi diversi: alcuni, infatti, furono esposti ai cani coperti da pelli di animali e ne vennero dilaniati; altri furono crocifissi e altri ancora dati al rogo, perché, venuta meno la luce del giorno, servissero da lampade notturne. Tutti questi erano discepoli degli Apostoli e primizie dei martiri che la Chiesa di Roma presentò al Signore.

NOTA DEL MESSALE

I Primi Martiri della Chiesa di Roma sono «la grande folla» di cristiani fatti uccidere dall’imperatore Nerone, nel tentativo di distogliere da sé i sospetti sull’incendio dell’Urbe (luglio 64). Come attesta lo storico pagano Tacito nei suoi Annali, quegli innocenti sottoposti a «tormenti raffinatissimi» suscitarono «un sentimento di pietà, dal momento che erano evidentemente sacrificati non al pubblico bene, ma alla crudeltà di un singolo».

Dal Comune dei martiri: per più martiri.

COLLETTA PROPRIA

O Dio, che hai consacrato con il sangue dei martiri i rigogliosi germogli della Chiesa di Roma, fa’ che il loro coraggio nel combattimento ci infonda lo spirito di fortezza e ci doni la gioia della vittoria. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.