Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
23 - 29 Febbraio 2020
Tempo di Quaresima , Colore viola
Lezionario: Ciclo A, Salterio: sett. 4

Commento alle Letture

Sabato 29 febbraio 2020

Ti chiameranno riparatore di brecce.

Per immergerci al meglio nel clima quaresimale occorre fare un attento esame di coscienza. Ci aiuta il profeta Isaia suggerendo gli errori da correggere e le cose da fare: toglierai di mezzo a te l'oppressione; è un richiamo all’amore fraterno, alla virtù dell’umiltà, alla mansuetudine… il puntare il dito e il parlare empio: significa cancellare il giudizio, non assumere atteggiamenti accusatori, non avere un linguaggio scurrile, volgare e perfino blasfemo. Ed ecco invece le virtù da praticare; aprirai il tuo cuore all'affamato, sazierai l'afflitto di cuore; è un chiaro riferimento alle opere di misericordia sia corporali che spirituali. I doni che ne derivano sono meravigliosi: brillerà fra le tenebre la tua luce e la tua tenebra sarà come il meriggio. E ancora se chiamerai il sabato delizia e venerabile il giorno sacro al Signore, se cioè onorerai il giorno del Signore, la Domenica, allora troverai la delizia nel Signore; la gioia di ascoltare la sua Parola e fare comunione con Lui. Nel Vangelo abbiamo un esempio di immediata e gioiosa risposta alla chiamata di Gesù: Egli vede un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì. Anche per noi occorre questa prontezza alle divine sollecitazioni. Levi poi gli preparò un grande banchetto nella sua casa e alla meraviglia di coloro che si scandalizzano di vedere il Signore mangiare e bere insieme ai pubblicani e ai peccatori, Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano». Preghiamo: Guarda con paterna bontà, Dio onnipotente, la debolezza dei tuoi figli, e a nostra protezione e difesa stendi il tuo braccio invincibile.


Apoftegmi - Detti dei Padri

Forse, anche le distrazioni, hanno un funzione: quella di renderci più umili e consapevoli che ogni nostra preghiera è una preghiera povera e una preghiera di poveri. Ma Dio ci ascolta sempre.


Dalla Regola del nostro Santo Padre Benedetto

COME CELEBRARE LE VIGILIE NOTTURNE NELLE DOMENICHE

Di domenica ci si alzi un po' prima per le Vigilie. E a queste Vigilie domenicali si osservi il seguente ordine: cantati cioè, come stabilito sopra, sei salmi e il versetto, mentre tutti siedono con ordine, ciascuno al suo posto, sugli scanni, si leggano dal codice quattro letture con i loro responsori, come sopra abbiamo detto; solo al quarto responsorio il cantore aggiunga il Gloria, intonato il quale tutti subito si alzino in piedi con riverenza.

Cap.11,1-3.