Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
20 - 26 Luglio 2003
Tempo Ordinario XVI, Colore verde
Lezionario: Ciclo B | Anno I, Salterio: sett. 4

Commento alle Letture

Sabato 26 luglio 2003

Padrone, non hai seminato del buon seme?

In un'altra parabola, legata al mondo agricolo Gesù offre ulteriori spunti di riflessione. La comunità che si sta raccogliendo attorno a Gesù non è formata da soli santi; è questa anche l'esperienza della prima chiesa apostolica subito impegnata a lottare contro insidie interne ed esterne ad essa.
Il male si trova sempre presente e le occasioni per cadere nel peccato non mancheranno mai; i discepoli devono abituarsi a convivere con questa realtà; non è rassegnazione ad un fatalismo che è superiore alle nostre forze ma l'impegno nella nostra vita si deve tradurre in una testimonianza sempre coerente in qualsiasi ambiente.


Apoftegmi - Detti dei Padri

E' secondo l'insegnamento del nostro Salvatore Gesù Cristo che i monaci di Egitto regolano la loro condotta di vita... Li si può vedere disseminati nel deserto, aspettare Cristo come dei veri figli aspettano il padre, o come un esercito attende l'imperatore, o come dei servi attendono il loro padrone e liberatore. Tra di loro non vi è preoccupazione alcuna, non vi è preoccupazione per il vestito, per il cibo, ma solo, nel canto, l'attesa della venuta di Cristo.

Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di comparire davanti al Figlio dell'uomo.

Dalla Regola del nostro Santo Padre Benedetto

QUALI SONO GLI STRUMENTI DELLE BUONE OPERE

Anzitutto, amare il Signore Dio con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le forze. Poi, il prossimo come se stesso. Quindi non uccidere. Non commettere adulterio.
Non rubare. Non avere desideri impuri. Non dire falsa testimonianza. Onorare tutti gli uomini. E non fare agli altri ciò che non si vuole fatto a sé stesso.

Cap.4,1-9.