Liturgia della Settimana

@Liturgia_silv su Twitter preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire, Bassano Romano (VT)  
26 Marzo - 01 Aprile 2017
Tempo di Quaresima IV, Colore rosa
Lezionario: Ciclo A, Salterio: sett. 4

Beata Alfonsa Muttathupadam

28 Luglio
martire - Patronato: India

BIOGRAFIA

Nata a Kudamaloor (Kerala, India) il 19 agosto 1910, è morta nel monastero del S. Cuore delle Povere Clarisse a Bharananganam, il 28 luglio 1946. Fu battezzata secondo il rito siro-malabarese. Orfana in tenera età fu educata da una zia materna e dalla nonna. Si sentì presto attratta alla vita religiosa, per cui nel 1927 entrò come postulante nel monastero delle clarisse; nel 1931 emise i voti temporanei e nel 1936 i voti perpetui. Cominciò l'insegnamento, ma dovette lasciarlo per motivi di salute. Si mantenne sempre molto riservata e caritatevole verso tutti, soffrendo in silenzio sia le ostilità sia le sue malattie che, nel 1945, scoppiarono in modo violento portandola alla morte. La sua tomba è divenuta meta di pellegrinaggi sia da parte dei cristiani che degli induisti e dei mussulmani, attratti dal suo potere taumaturgico. Giovanni Paolo II la proclamò beata, durante il suo viaggio in India, a Kottayam, l'8 febbraio 1986. Canonizzata 12.10.2008.

MARTIROLOGIO

Nella città di Bharananganam nello Stato del Kerala in India, beata Alfonsa dell'Immacolata Concezione (Anna) Muttathupadathu, vergine, che, per sfuggire a un matrimonio imposto, si bruciò un piede mettendolo nel fuoco e, ammessa poi tra le Clarisse Malabaresi, quasi sempre malata offrì la propria vita a Dio.